39.99 per la Spedizione GRATIS
 
Per la Spedizione OGGI

Perché in alcune zone del corpo il grasso è più difficile da eliminare

Perché in alcune zone del corpo il grasso è più difficile da eliminare

Chiunque abbia sperimentato l'aumento di peso e il seguente tentativo di dimagrire, si sarà certo accorto che ci sono delle zone del corpo dove il tessuto adiposo si sviluppa più facilmente ed è anche più difficile da eliminare. Queste zone però non sono le medesime per tutti i soggetti perché alcune persone accumulano più facilmente nella regione addominale, altri invece nelle cosce e nei glutei: ogni persona può avere le proprie ubicazioni di grasso tipiche.

Qual è la causa di questa differente distribuzione del grasso? I maggiori responsabili sono certo gli ormoni e le evidenze scientifiche nonché l'esperienza pratica ci dimostrano che una morfologia di tipo androgeno caratterizzata da una maggiore presenza di testosterone risulta più predisposta all'accumulo di adipe addominale mentre una morfologia più ricca di estrogeni come quella ginoide è più propensa ad accumulare sui glutei e sulle cosce.

Come trattare l'adipe localizzato

La domanda diventa quindi: come fare a bruciare questo grasso intervenendo sulla funzione ormonale che ne risulta principale causa? Sicuramente esistono alcuni prodotti a supporto come Brutalcuts https://www.healthintegratori.... che aumentano il metabolismo e inibiscono l'appetito. 

Ma analizziamo in primo luogo il ruolo dell'ormone della crescita, un ormone anabolico con capacità lipolitiche la cui secrezione aumenta in condizioni di ipoglicemia e durante le ore notturne.

Per favorire la sua secrezione e ottenere e massimizzare l'effetto di lipolisi, potremo andare a limitare o escludere i carboidrati nel pasto serale, intervenendo in modo piuttosto semplice. 

Ecco perché alcuni culturisti decidono di non consumare carboidrati dopo le 18 per migliorare la loro definizione nel periodo prima di una gara: tuttavia la realtà non può essere semplificata esattamente così e risultare ugualmente efficace per chiunque. 

Ad ogni modo puoi trattare alcune zone a livello localizzato con prodotti ad uso topico come Lipo Fosfatidilcolina Gel https://www.healthintegratori.... specifico per soggetti ginoidi.

Bisogna tenere conto anche delle tempistiche di assunzione del cibo: a parità di apporto calorico, già dagli anni 70, alcuni studiosi avevano notato che a seconda dell'orario di assunzione degli alimenti il calo ponderale risultava diverso. 

In particolare era stata studiata una dieta monopasto da 2000 calorie su soggetti normopeso notando che l'assunzione mattutina provocava un calo ponderale mentre non si verificavano effetti sul peso se la somministrazione avveniva nelle ore della sera. 

Negli anni 80 si era scoperto che nel caso di soggetti affetti da obesità la somministrazione serale del singolo pasto giornaliero da 600 calorie realizzava un calo ponderale superiore rispetto all'assunzione mattutina.

Le scoperte più recenti che hanno studiato il rapporto tra sistema nervoso centrale, quello endocrino e l'alimentazione hanno fornito indicazioni sempre più precise sulla migliore distribuzione e composizione dei pasti per influenzare il peso e nello specifico intervenire su determinate zone del corpo a seconda della situazione endocrina di ogni individuo. In tutti i casi puoi tenere sotto controllo la fame sfruttando le proprietà della sinefrina come quella prodotta da Haya Labs https://www.healthintegratori....

Distribuzione dei nutrienti per l'individuo ginoide e quello androide

Ecco alcune considerazioni in merito alla morfologia dell'individuo. 

La disposizione del grasso ci consente di individuare un soggetto ginoide o androide, come detto all'inizio di questo articolo, dove la forma ginoide ha un metabolismo rallentato dei grassi e tende quindi a bruciare poco adipe mentre nella forma androide la tendenza è quella di costruire molti grassi. 

L'abitudine che abbiamo menzionato di mangiare carboidrati al mattino e limitare il pasto serale alle proteine, favorisce la secrezione del GH notturno e la lipolisi ma questo vale soprattutto per i soggetti che fanno fatica a bruciare grassi, come quelli ginoidi.

Per quelli invece che tendono a costruire molto grasso, considerando che tendenzialmente presentano un cortisolo alto è meglio agire diversamente, riservando le proteine al mattino poiché non ci sono rischi di crisi ipoglicemica e inserendo i carboidrati alla sera per favorire il sonno quando con il cortisolo basso non c'è rischio di stimolare eccessivamente l'insulina.

Integratori Consigliati